Macerato di ortica, come si prepara e a cosa serve

Macerato di ortica, come si prepara e a cosa serve

Il macerato di ortica è un preparato naturale caro alla permacultura.

Nell’orto sinergico viene comunemente usato con numerose funzioni, dall’antiparassitario al fertilizzante, sia insieme all’acqua sia senza diluizioni.

Dal caratteristico odore molto forte e vagamente nauseabondo, il macerato di ortica è un vero e proprio must dell’agricoltura naturale per le sue numerose proprietà.

 

A COSA SERVE IL MACERATO DI ORTICA

Il macerato di ortica può avere una doppia funzione. Come antiparassitario, aiuta a tenere lontani dalle piante gli afidi  (o pidocchi).

Come fertilizzante arricchisce la terra di principi nutritivi importanti per la crescita di piante rigogliose e in salute.

A seconda dell’utilizzo che ne andremo a fare, il macerato di ortica deve essere preparato in modi diversi. Vediamo quali.

 


       


 

COME SI PREPARA IL MACERATO DI ORTICA

Per fare il macerato di ortica bisogna prendere le foglie di numerose piante (avendo cura di usare i guanti!) e metterle in immersione in un recipiente capiente.

Come indicazione sulle quantità, per un chilo di piante fresche servono 10 litri di acqua.

Una volta messe nel recipiente le foglie devono completamente essere sommerse dall’acqua e devono essere girate con un bastone almeno una-due volte al giorno.

Per usare il macerato di ortica come antiparassitario è sufficiente lasciare le piante in infusione per 12 ore: dopo aver filtrato il liquido, questo può essere irrorato tal quale sulle piante.

Per usarlo come fertilizzante le piante vanno lasciate nell’acqua più a lungo. Dopo circa una settimana sulla superficie comincerà a formarsi una schiuma biancastra: quando questa coprirà in larghezza tutta la superficie del contenitore, il macerato / fertilizzante è pronto.

macerato di ortica fertilizzante

A questo punto non si dovrà far altro che filtrare il macerato con un colino in modo da lasciare solamente la parte liquida. I residui solidi possono essere gettati nella compostiera.

Prima di essere irrorato sulle piante il macerato così ottenuto deve essere diluito in dieci parti di acqua.